Come prepararsi

Non ci sono norme di preparazione, in quanto non sono previste preparazioni specifiche per l’esecuzione della visita reumatologica. Per la capillaroscopia, si richiede alla paziente di evitare la manicure nella settimana precedente.

È consigliabile che il paziente abbia con sé gli esami medici effettuati e che conosca il nome e la posologia dei farmaci che eventualmente assume.

Bisogna farsi trovare preparati alle domande sulla propria storia di salute per la visita con il reumatologo. Si vuole conoscere la storia del fastidio principale, compreso da quanto tempo sono presenti i sintomi e se sono stati verificati, quali situazioni o azioni fanno migliorare i sintomi o li fanno peggiorare, quanto sono intensi, quali funzioni sono compromesse dai sintomi, rigidità, dolore, gonfiore, calore, febbre, brividi, perdita di peso o guadagno di peso, sudorazioni, tremori, formicolii, intorpidimento, disturbi respiratori, palpitazioni e altro ancora.

Verranno proposte domande riguardo i rimedi domestici, i farmaci e le terapie che sono stati già provati e che effetto hanno avuto. Si dovrà conoscere la storia familiare e la storia medica passata, nonché le malattie e le condizioni mediche sottostanti; in particolare si chiederà ai pazienti se alcuni dei loro familiari sono stati affetti da malattie quali la psoriasi, l’artrite reumatoide, la gotta, ma anche qualsiasi malattia reumatica. Verrà anche chiesto se un familiare ha subito fratture vertebrali o di femore. Portare con sé tutti i risultati di test passati.

Riccardo Capozza - miodottore.it